giustificazioni_cristiano

Gestione del tempo: cinque consigli per guadagnare 1 ora al giorno

La disorganizzazione fa sprecare un’ora al giorno (Robert W. Bly) 

È stata la settimana della gestione del tempo, lo ammettiamo. Abbiamo lavorato molto sulla pianificazione e sul calendario, per avere ancora più tempo da dedicare ai nostri clienti. L’agenzia cresce, noi pure, e come tutti i creativi ci portiamo dietro il marchio di gente disorganizzata. Triste destino il nostro. In realtà non è così. La comunicazione moderna, direi quasi contemporanea impone una pianificazione meticolosa e quasi maniacale. Siamo sulla buona strada.

Martedì grazie a Fiordirisorse abbiamo partecipato ad un evento in Guzzini, dedicato appunto al tempo. La bravissima Sabrina Toscani di Organizzare Italia ha introdotto l’argomento spostato l’attenzione dalla gestione del tempo alla gestione di se stessi. Niente di più vero. Sempre in settimana ho ricevuto da un amico, Mauro Marinoni, un graditissimo regalo. Alcuni ebook della collana InBreve: pillole di 6-7 pagine su argomenti manageriali, traduzioni…sintetiche di libri dedicati al business, molto attuali in un’epoca in cui c’è molto da leggere e poco tempo per farlo. Il primo volume è la traduzione di Make Every Second Count di Robert W. Bly. E di cosa parlava secondo voi?

10710876_286130301587969_1638217989015775885_n

Allora, prima di auguravi un buon fine settimana, vi lascio con cinque consigli che ho raccolto dall’incontro con Sabrina Toscani e dal mini libro che ho appena finito di leggere, oltre che dall’esperienza pratica.

1) Siate consapevoli delle vostre priorità: se dite di sì ad ogni richiesta non avrete più tempo per portarvi avanti in ciò che per voi è importante. Imparate a dire no;

2) premiatevi ogni volta che soddisfate una scadenza con una pausa caffè, leggendo un articolo su un sito, sgranchendovi le gambe;

3) spezzate un progetto complesso in piccoli segmenti, utilizzate la tecnica del pomodoro (25 minuti a mini-progetto);

SONY DSC

4) ponetevi un obiettivo: uno studio condotto ad Harvard ha mostrato come i pochi studenti, il 3% circa, che avevano pianificato e messo i propri obiettivi per iscritto dopo dieci anni guadagnavano di media dieci volte di più del 97% che non aveva un obiettivo chiaro in mente. Non serve un automobile potente se non si sa dove andare;

5) Provate a essere più selettivi sui contatti e sui contenuti. Considerate la possibilità di telefonare o di organizzare un incontro faccia a faccia quando la discussione è delicata. Dedicate un momento preciso della giornata a rispondere e a inoltrare e-mail.

Vi lascio con un dato divertentissimo: lo sapevate che secondo il Reader’s Digest l’adulto medio perde 16 ore l’anno a cercare le chiavi della macchina?  Io sono uno di questi, è evidente. Buon fine settimana (come promesso!)

“Don't worry about a thing,every little

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • Email
< torna indietro