giustificazioni_fabrizio

Seo per la Russia, parliamone con Markyian Yurynets

Molte agenzie, troppe agenzie, improvvisano strategie Social internazionali senza minimamente interessarsi a ciò che succede nel mondo. Ho sentito parlare di campagne di Russia destinate a fare la fine di quelle di Napoleone, che pure non doveva essere un tipo completamente sprovveduto. In ogni caso, non temete. Se un cliente ci chiede una campagna di comunicazione integrata e soprattutto internazionale, non improvviseremo. Non si fa una campagna Seo in Russia se non si lavora a stretto contatto con un professionista madrelingua, una persona che  sappia a menadito come ci si muova su quel mercato (che non è proprio il mercato sotto casa) con quali parole, in quale periodo.

Volete un esempio? Provate a tradurre letteralmente la parola passione in russo, magari con google translate, e trasferitela su un sito internet di prodotti per bambini. Questa ed altre case history ci sono state raccontate ieri da Markyian Yurynets, in arte SEOLINEIT, con il quale collaboreremo su progetti legati alla Russia. Gran personaggio Mark. Ucraino con accento romagnolo, giovanissimo ma già esperto, fine linguista e influencer. Abbiamo passato due ore molto piacevoli con lui e, tra una chiacchiera e l’altra ci sono venuti in mente diversi progetti da fare assieme.

Compreso un evento in Apra. Abbiamo pensato che sarebbe bello sensibilizzare i nostri clienti sul tema “investire in Russia” con una strategia precisa e non improvvisando. Ad esempio: perché continuare a spendere tempo e soldi in campagne pay per click in inglese quando i russi vogliono parlare pa ruski? Insomma, non vorremmo svelare troppi segreti di Mark, ma se volete saperne di più parliamone. Assieme a lui.

Ah, ovviamente non ho fatto un nome per l’agenzia. Ma a Markyian l’idea è piaciuta così.

Seo per la Russia

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • Email
< torna indietro